Sondaggio

Come giudichi l'album?

Scarso
0 (0%)
Insufficiente
0 (0%)
Sufficiente
0 (0%)
Discreto
0 (0%)
Bello
1 (50%)
Ottimo
1 (50%)

Totale votanti: 2

Autore Topic: Symphony X - The Divine Wings of Tragedy  (Letto 852 volte)

Offline Stratovarius

  • Frontman
  • *****
  • Post: 587
  • LIFE IS A RACE AND WE'RE THE CHALLENGERS
    • stratovarius
Symphony X - The Divine Wings of Tragedy
« il: 14 Agosto 2010, 16:56:57 »
Symphony X - The Divine Wings of Tragedy

Scheda del disco sul wiki di RockCiclopedia


Quest'album del '97, terzo lavoro dei Symphony X che succede all'ottimo The Damnation Game, è caratterizzato da un abbandono dell'organo in favore di sonorità sempre più neoclassiche, seppure fedeli al Progressive Metal.

I primi tre brani sono, al livello di struttura e composizione, abbastanza simili: "Of Sins and Shadows", come "Sea of Lies" e "Out of the Ashes", è una canzone che esalta le doti vocali di Russell Allen, allora ventiseienne, il quale unisce un timbro potente, leggermente rauco e con vaghi richiami al growl, ad un'impostazione melodica quasi classica. Il cantante produce mezze note e tonalità molto particolari, perfettamente armonizzate agli assoli del chitarrista Michael Romeo. Il successivo è un brano più aggressivo, che, come il precedente, mette in evidenza non solo la potenza e la tecnica della chitarra di Romeo e della batteria Jason Rulllo, ma anche l'adattamento ai sempre diversi cambi di tonalità e timbro di Allen. "Out of the Ashes" è un'altra canzone "alla Russell Allen", per così dire, in cui l'incalzante e potente ritmo della chitarra, del basso e della batteria accompagnano una una voce che sembra non avere limiti o incrinature, conferendo anche un'impostazione più veloce, in alcuni casi persino "ballabile", al pezzo. Dopo queste tre pietre miliari del Progressive Metal e del neoclassical , i Symphony X danno più spazio al tastierista Michael Pinnnella, autore di splendide orchestrazioni melodiche, neoclassiche ed in alcuni casi anche sinfoniche di archi, clavicembali, strumenti medioevali e strumenti tipici delle colonne sonore cinematografiche. La quarta canzone è "The Accolade", più lenta, neoclasssica, quasi medioevale, ma naturalmente ricca di assoli di chitarra; da questo brano in poi i maggiori interpreti delle canzoni, tuttavia, non saranno più Romeo, Allen e Rullo, bensì quasi esclusivamente il solo Pinnella, nonostante non manchino gli assoli di chitarra e in generale l'apporto degli altri componenti. "The Accolade", infatti, ha una composizione molto più semplice degli altri brani, che, se non permette ad Allen di sfoggiare la sua prestazione migliore, consente tuttavia di esaltare lo stesso Pinnella e, più marginalmente, Romeo.

Continuando abbiamo '''''Pharaoh''''', una canzone che vede Michael Pinnella come creatore di atmosfere quasi cinematografiche, accompaganto come al solito da un ottimo Russell Allen e dai tecnici, veloci e piacevoli assoli di Michael Romeo.La canzone in questione è una delle più attente alle orchestrazioni assieme a The Accolade ed a Candlelight Fantasia.Grazie a questo brano nel 2000 la band rilascerà un album ancora più orchestrale chiamato [[V:The New Mythology Suite]].
'''''The Witching Hour''''' e ''''''The Eyes of Medusa''''', sono meno considerate, ma vedono Michael Romeo essere più protagonista dei brani, senza tralasciare un'ottimo accompagnamento sperimentale e variegato, quindi non monotono da parte del tastierista Michael Pinnella.
La penultima traccia porta il nome dell'album ed è lunga circa 20 minuti ed alterna melodie neoclassiche a momenti più tecnici con assoli di chitarra, se non duri, accompagnati anche da chorus.
Infine abbiamo '''''Candlelight Fantasia'''''.
Candlelight Fantasia è la canzone simbolo dei Symphony X, infatti quando si pensa alla band viene sempre in mente questa canzone.
Il brano in questione è uno dei migliori in assoluto e come The Accolade e Pharaoh è un brano neoclassical metal e non progressive metal.
La canzone è molto particolare, infatti comincia con melodie medioevali di musica classica accompagnate da una chitarra acustica e successivamente da un pianoforte;la chitarra acustica in questione accompagnerà un Russell Allen melodico per tutto il brano, ma non mancherannio i momenti dove sentiremo orchestrazioni sempre più particolare ed assoli di chitarra, questa volta lenti, ma tecnici.
Successivamente il brano si rivela incalzante e calmo allo stesso tempo, infatti il ritmo di Candlelight Fantasia nella metà della canzone è molto particolare, infatti c'è un clavicembalo che ricorda la chitarra acustica fare note veloci che accompagnano il cantante e trasformano da una parte il brano in musica classica, dall'altra parte più ritmato e quasi "ballabile", ma con la solita dolcezza caratteristica, infatti non mancheranno neanche percussioni molto tecniche, ma lente e neoclassiche che renderanno il brano un capolavoro.
Cè da menzionare che la prima strofa cantata di Candlelight Fantasia riprende la prima parte di '''''The Only Way''''' degli Emerson, Lake e Palmer.
==Singoli==
I Symphony X non hanno mai rilasciato singoli in tutta la loro carriera musicale, ma quest'album ha brani come '''''Of Sins and Shadows''''','''''Out of the Ashes''''','''''The Accolade''''','''''Pharaoh''''''e'''''Candlelight Fantasia''''' che sono eccellenti musicalmente e che hanno permesso alla band di vendere 1 milione di copie solo ad oriente, nonostante non sono stati usati come singoli.
Infine c'è da menzionare il fatto che quasi tutti i brani di quest'album sono molto apprezzati e vengono sempre riproposti nei concerti della band, nonostante anche tutti gli altri album del gruppo sono considerati dei capolavori, a parte il primo, probabilmente perchè non c'era Russell Allen alla voce.
==Tracklist==
# "''Of Sins and Shadows''"   
# "''Sea of Lies''"
# "''Out of the Ashes''"
# "''The Accolade''"
# "''Pharaoh''"
# "''The Eyes of Medusa''"
# "''The Witching Hour''"
# "''The Divine Wings of Tragedy''"
# "''Candlelight Fantasia''"
Indubbiamente il miglior disco della band, ma per le sue orchestrazioni e le componenti prog/powere sperimentali e variegate, V:The New Mythology Suite a volte viene considerato migliore, tuttavia a mio avviso The Divine Wings of Tragedy è il miglior album dei Symphony X e del progressive metal in generale, sempre se lo vogliamo considerare progressive.



Voto:99/100 (sembra incredibile, ma i miei calcoli mi hanno portato a questo curioso giudizio!)


Giudizio:Ottimo
« Ultima modifica: 14 Settembre 2010, 17:42:05 da Stratovarius »
Stratovarius:A NEW CHALLENGER

Offline Stratovarius

  • Frontman
  • *****
  • Post: 587
  • LIFE IS A RACE AND WE'RE THE CHALLENGERS
    • stratovarius
Re:Symphony X - The Divine Wings of Tragedy
« Risposta #1 il: 01 Settembre 2010, 05:25:55 »
preparatevi a pubblicarla perché ho già in serbo per voi polaris degli stratovarius la recensione sarà ancora più lunga
Stratovarius:A NEW CHALLENGER

Offline Stratovarius

  • Frontman
  • *****
  • Post: 587
  • LIFE IS A RACE AND WE'RE THE CHALLENGERS
    • stratovarius
Re:Symphony X - The Divine Wings of Tragedy
« Risposta #2 il: 03 Settembre 2010, 01:47:07 »
Io credo che per farla pubblicare dovrò modificarla leggermente, quindi MODERATORI AMMINISTRATORE lasciate perdere la modifico io e poi voi vedete se pubblicarla o meno. [^]
Stratovarius:A NEW CHALLENGER

Offline MultiformeIngegno

  • Amministratore
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Post: 2707
  • Id quo maius cogitari nequit
    • MultiformeIngegno
Re:Symphony X - The Divine Wings of Tragedy
« Risposta #3 il: 03 Settembre 2010, 11:10:15 »
Alcuni appunti: la sintassi del wiki qui non funziona! Usa i bottoni per rendere il testo grassetto, corsivo, ecc.. segui la formattazione delle altre recensioni! ;)
Voci sul wiki = OGGETTIVE
Recensioni = SOGGETTIVE

È inutile avere 2 voci identiche, una per il wiki ed una come recensione. Le recensioni devono contenere pareri e giudizi, le voci sul wiki no! :)
RockCiclopedia (wiki - forum - extra)
Tutta la storia del rock, scritta da voi ...

...iscriviti al feed di RockCiclopedia dedicato alle ultime news del mondo della musica!

Offline Stratovarius

  • Frontman
  • *****
  • Post: 587
  • LIFE IS A RACE AND WE'RE THE CHALLENGERS
    • stratovarius
Re:Symphony X - The Divine Wings of Tragedy
« Risposta #4 il: 14 Settembre 2010, 17:42:27 »
Finita la revisione!
Stratovarius:A NEW CHALLENGER