Dazed and Confused

Da RockCiclopedia, tutta la storia del rock... scritta da voi!

"Dazed and Confused" è una canzone dei Led Zeppelin, inclusa nell'album Led Zeppelin (1969). Il primo vero classico del gruppo, con un tocco di psichedelia che gli conferiva, in concerto, una magia speciale.

Storia

Durante una pausa del tour americano gli Yardbirds - gruppo di provenienza dei futuri Led Zeppelin - sentirono in un locale un cantante che intonava un suggestivo blues discendente di note basse. Era Jake Holmes (nome non conosciuto nella musica popolare) con il suo trio acustico. Gli Yardbirds ne rimasero molto colpiti ed il giorno dopo comprarono l'album di Holmes, con l'intenzione di rielaborarlo. Il cantante scrisse un testo alternativo, e Page inserì l'assolo di "Think about It", un pezzo degli Yardbirds. Quando il chitarrista formò i Led Zeppelin, Plant scrisse un nuovo testo, basandosi prevalentemente su clichè blues. La particolarità di questo brano è l'estesa parte centrale, che, in concerto, si protraeva per più di 20 minuti. Jimmy suonava la sua Gibson Black Beauty con l'archetto di un violino, producendo note lunghe e gravi sulle corde basse e incisive e taglienti su quelle acute. Dal canto suo, Robert Plant imperversava con urli e strilli orgasmici, mentre John Bonham rispondeva con possenti colpi di batteria e John Paul Jones teneva in piedi il pezzo con i suoi roventi giri di basso.

Testo

Lingua originale

Been dazed and confused for so long it's not true,
wanted a woman, never bargained for you.
Lots of people talkin',few of them know
soul of a woman was created below, yeah.

You hurt and abused, tellin' all of your lies,
run 'round sweet baby,Lord, how they hypnotise.
Sweet little baby,I don't know where you've been,
gonna love you baby, here I come again.

Every day I work so hard
bringing home my hard earned pay,
try to love you baby but you push me away.
Don't know where you're goin',
only know just where you been.
Sweet little baby, I want you again.

Been dazed and confused for so long it's not true,
wanted a woman never bargained for you.
Take it easy baby, let them say what they will,
tongue wags so much when I send you the bill.


Traduzione italiana

Non è possibile che sia rimasto stupefatto e confuso così a lungo
volevo una donna, non ho mai aspettato te.
Tanti parlano ma pochi sanno,
l’anima della donna è stata creata inferiore, sì!

Mi fai male e mi offendi con tutte le tue bugie,
gira al largo dolcezza, Dio come ti sanno ipnotizzare .
Dolce piccola bambina, non so dove sei stata,
ti amerò piccola, sono di nuovo qui.

Ogni giorno lavoro così duramente
Porto a casa la mia paga ottenuta faticosamente
Provo ad amarti piccola, ma mi respingi.
Non so dove stai andando
So solo dove sei stata,
Dolce piccola bambina, ti voglio ancora.

Non è possibile che sia rimasto stupefatto e confuso così a lungo
volevo una donna, non ho mai aspettato te.
Prendila alla leggera piccola, lasciali dire quello che vogliono.
avrai ancora la lingua così lunga quando ti manderò il conto?