Emerson, Lake & Palmer

Da RockCiclopedia, tutta la storia del rock... scritta da voi!
Emerson, Lake & Palmer
Gli Emerson, Lake & Palmer in uno studio TV nel [[1978]]
In ordine da sinistra: Greg Lake, Keith Emerson, Carl Palmer
Nazionalità Inghilterra
Errore nella creazione della miniatura: File mancante
Genere Rock Progressivo
Art Rock
Periodo attività 1970 - 1979

1992 - 1998

Discografia 34
Studio 10
Live 13
Raccolte 11
Sito web [http:emersonlakepalmer.com]


Gli Emerson, Lake & Palmer (la virgola tra i due nomi non fu adottata inizialmente ma venne aggiunta in seguito ed abbreviato in ELP) sono uno dei gruppi più influenti della scena internazionale progressive rock degli anni '70. Composti da Keith Emerson (tastiere, pianoforte, sintetizzatori ed organo), Greg Lake (basso, chitarra e voce) e Carl Palmer (batteria e percussioni) sono stati uno dei primi supergruppi nel panorama rock del periodo.


Biografia

Le origini

Keith Emerson era il tastierista e leader dei Nice, band Progressive Rock con formazione a tre che anticiperà quella degli ELP: la storica chitarra elettrica icona del rock verrà sostituita dalle tastiere. I Nice inizieranno il filone del progressive sinfonico sposando la musica classica con i ritmi ed i canoni del rock.

Greg Lake proveniva dalla progressive band dei King Crimson, diventata nota grazie al grande successo del loro album di debutto: "In The Court Of The Crimson King".

Carl Palmer aveva militato precedentemente nei Crazy World e successivamente negli Atomic Rooster, affermata progressive band inglese.

La nascita

Gli ELP nascono nel 1969 dall'incontro di Emerson e Lake, avvenuto durante alcune concerti che vedevano partecipi i loro rispettivi gruppi. I due dopo avere inprovvisato una jam session decisero di intraprendere un proggetto insieme, lasciando le rispettive band, e includendo un batterista. I risultati delle audizioni portarono alla scelta di Palmer, sancendo così nel 1970 l'inizio degli Emerson, Lake & Palmer.

La band si appresta a lavorare sul materiale da incidere per l'album di debutto negli Island Studios.

[[Keith Emerson]] in un live nel [[1978]]
Keith Emerson in un live nel 1978.
I tre si esibiranno per la prima volta dinanzi al grande pubblico il 29 agosto del 1970 al festival dell'Isola di Wight, riscuotendo un enorme successo ed una grande ovazione da parte del pubblico, stupendo grazie al loro sfoggio tecnico altamente virtuosistico a alle performance pirotecniche ed esuberanti di Emerson che vedono succubi il suo Hammond ed il Moog.

L'esordio

L'album d'esordio chiamato semplicemente "Emerson Lake & Palmer" esce il 20 Novembre del 1970. Quest'album definisce lo stile che carattirezzerà la band durante la sua carriera: i virtuosimi di Emerson che sfoceranno sempre più frequentemente in roboanti sfoggi di abilità strumentale degradando in alcuni episodi di smodata "pomposità" e freddezza delle composizioni, talvolta povere, banali o irrisorie, ma la sua maestria gli varrà l'appellativo di "Jimi Hendrix delle tastiere";l'anima folk e in parte pop di Lake si esprime nelle immancabili ballate, sempre veicolo di grande successo, sapendosi districare egregiamente tra basso, chitarra acustica ed elettrica donando originalità ed autenticità con la sua voce; il talento e la scioltezza del giovane Palmer che bilancia le preponderanti e dilaganti tastiere di Emerson costituendo una solida e potente base ritmica che occasionalmente si riversa in eccessivi virtuosismi che incastrati a quelli di Emerson possono dar vita ed apisodi pletorici e dissonanti;elementi rock armonizzati dalla sinfonie dei compositori classici di cui il gruppo riprenderà svariate creazioni, modificandole e riprogettandole.

L'acustica "Lucky Man" di Lake tratta dal primo disco ottiene un grandissimo successo divenendo una delle loro canzoni più conosciute. Viene ricordata anche per essere la prima canzone rock ad avere un solo di sintetizzatore.

Il secondo album "Tarkus", uscito nel giugno del 1971, è impostato sul primo lato sulla base di un ambizioso concept album imperniato sul tema del Tarkus svilluppato in una composizione di venti minuti suddivisa in vari movimenti. La seconda parte raccoglie disparati brani poco organici tra loro ma interessanti e ben riusciti.

"Pictures At An Exhibition", terzo album del gruppo, è il frutto del rifacimento in chiave rock dell'opera pianistica di Musorgskij eseguito e registrato live durante le tappe del tour del 1971. L'album ebbe dapprima grande successo in Europa ed in seguito un mastodontico e prolungato consenso negli USA collezionando numerosi dischi di platino nel corso degli anni. Durante il tour di Pictures la mole di tastiere utilizzate da Emerson ed il set batteristico di Palmer si ampliano in maniera esorbitante ed arruolano un incredibilmente numeroso entourage di tecnici e roadies.

Nel 1972 viene pubblicato il quarto album, "Trilogy". In questo è contenuto il più grande successo della band, ovvero la ballata concepita da Lake "From the Beginning". Il riferimento ai classici è dettato da Hoedown e da Abandon's Bolero.

Sul terminare del 1972, al fine di un maggiore potere e controllo artistico sulle proprie produzioni, la band fonda una sua etichetta discografica: la Manticore, che sottoscriverà anche gruppi come Genesis e come la nostrana Premiata Forneria Marconi (PFM).

Il quinto album degli ELP vede la luce nel novembre del 1973, è "Brain Salad Surgery", il talento, la destrezza e la professionalità dei tre muscisti appaiono in tutto il loro fasto ed esuberanza evolvendo in composizioni tanto tecniche e prodigiose quanto fredde e piatte. Da citare immancabilmente la superba suite in tre movimenti "Karn Evil 9" e l'indispensabile ballata acustica in stile Lake "Still You Turn Me On". Il disco ebbe un grande successo ed il 6 aprile si esibirono al memorabile California Jam contando un pubblico di 350.000 spettatori. In questo concerto Keith Emerson dimostra tutto il suo virtuosismo ma soprattutto la sua stravaganza: ricordiamo la sequenza finale di Karn Evil 9 in cui al Moog vengono applicate delle ali da pipistrello; ma anche Keith che inizia a volaresopra il palco con il suo pianoforte, e ancora, i suoi maltrattamenti al "povero" Hammond.

Di seguito al tour, il materiale raccolto durante le esbizioni live viene raccolto nella poderoso triplo album "Welcome Back My Friends To The Show That Never Ends... Ladies And Gentlemen, Emerson, Lake & Palmer " che ottiene un grande successo, vantando il record come primo triplo album ad entrare in una Top 10.

Dopo questa pubblicazione gli ELP convengono nel trascorrere un periodo di riposo ricevendo l'ok per lavorare a progetti solisti.

Gregh lake nel 1978
Greg Lake nel 1978.

I "Works"" e lo scioglimento

Il risultato di ciò diviene il loro sesto album:"Works volume 1" costituito da tre facciate, ognuna contenente il lavori progettati indivudualmente da ciascuno dei tre musicisti, ed una facciata con delle composozioni firmate dall'intero gruppo. Il tour che accompagno l'uscità di Works avrebbe dovuto contare su un'orchestra di 75 musicisti, ma dopo sole due settimane di prova con questo schieramento i tre dovettero accantonare il progetto, causa gli alti costi che richiedeva.

Dai "residui" di Works volume 1 consegue l'ottavo album dal nome "Works volume 2" pubblicato nel 1977. Entrambi i Works riscuotono un blando consenso da parte dei fan e della critica, la band è accusata di aver perso ormai da tempo la vena e l'estro compositivo e creativo e lo smalto delle origini, bollandoli ragionevolmente come una band giunta al capolinea con lo scioglimento come ultimo prospetto.

La band è pienamente consapevole della situazione e vorebbe sospendere il progetto ELP, ma l'Atlantics Record esige la pubblicazione di un ennessimo album come stipulato da contratto spianando così la strada alla nona fatica, uscita nel 1978, dal nome "Love Beach": semplicemente pessimo, privo di estro, passione e struttura sentenzia il definitivo declino, così la band annuncia ufficialmente il suo scioglimento nel dicembre del 1979 favorita in più da alcune tensioni interne createsi tra i membri del gruppo.

Nello stesso anno esce l'ultimo album della serie concordata con L'Atlantic, l'album live "In Concert" contenente le registrazioni dal vivo dal tour di Works.

Emerson, Lake e Palmer intraprenderanno differenti carriere soliste, il primo si dedicherà alla composizione di colonne sonore, il secondo darà vita ad una band accompagnato da Gary Moore e pubblicherà due album solisti ed il terzo parteciperà al progetto del supergruppo Asia con altri prestigiosi ex-membri orfani di progressive band quali King Crimson e Yes.

Emerson, Lake & Powell

Nel 1985 Emerson e Lake discutono su una possibile reunion della band, Palmer però si rivela non disponibile perchè impegnato con gli Asia. I due decidono di riformare il trio igaggiando l'ex-batterista di Rainbow e Whitesnake, Cozy Powell, dando vita agli Emerson, Lake & Powell (ELP anche in questa occasione). Pubblicano il primo album nel 1986, l'omonimo "Emerson, Lake & Powell" con conseguente tour, ma lo scarso successo del progetto porta la neonata formazione ad un prematuro scioglimento.

I Three

Nel 1987 Emerson e Palmer, ritentano l'avventura ELP, stavolta senza Lake, reclutando il polistrumetista Robert Berry in sua sostituzione, la band prende il nome di Three pubblicando l'album "To The Power Of Three" giungendo all'ennessimo flop commerciale e scioglimento.

[[Carl Palmer]] in un live nel [[1978]]
Carl Palmer in un live nel 1978.

La reunion

Il 1991 è l'anno delle reunion per i gruppi dei 70s, gli ELP non mancano all'appello e nel 1992 si riaffacciano sulle scene con l'album "Black Moon", poco progressive, con rifacimenti alla formula dei '70 e in perfetto stile ELP.

L'album è seguito da un lungo tour e da esso viene tratto il disco dal vivo "Live At The Royal Albert Hall" pubblicato nel 1993. Il 1994 si rivela sufficientemente critico e tortuoso per il trio, Palmer ha subito un'operazione al tunnel carpale ed Emerson accusa problemi ai nervi del braccio destro che li impediscono di suonare al massimo delle loro capacità. Ancora una volta sviste contrattuali obbligano gli ELP a pubblicare uno pseudo-album nel momento inadatto,"In The Hot Seat". Si susseguiranno a distanza di due anni, dal 1996 al 1998, tre tour, riscuotendo non altro che un discreto insuccesso. Sostanzialmente il prodotto proprosto dagli ELP non interessa più i gusti del pubblico contemporaneo collezionando in tal modo un altro scioglimento. Dall'esibizione al Festival Jazz di Montreux del 1997 verrà tratto un DVD dal vivo intitolato "Live At Montreux 1997".

Il futuro della band

Nel 2008 si era vociferato e quasi confermato un possibile ritorno dei tre , poi accantonato causa la reunion degli Asia che ha coinvolto il batterista. Sul finire del 2009 le possibilità si sono riaccese ma il tutto viene riannullato per problemi alla mano destra del virtuoso tastierista. Dopo questa serie di annullamenti la buona notizia prende forma e si concretizza, ufficializzando all'inizio del 2010 la reunion della band all'High Voltage Festival, in programma il 25 luglio 2010 a Londra. Dopo questa data, la band ha ufficialmente confermato il nuovo tour mondiale, denominato "An intimate noght with Greg Lake and Keith Emerson". Esso, però, viene annullato a causa di problemi al colon di Keith.

Formazione

Altri membri

Discografia

Album Studio