Feeder

Da RockCiclopedia, tutta la storia del rock... scritta da voi!
Feeder
Errore nella creazione della miniatura: File mancante
I Feeder al Camden Palace Theatre di Londra per l'iTunes Festival (2008).
Nazionalità Galles
Errore nella creazione della miniatura: File mancante
Genere Indie Rock
Alternative Rock
Britpop
Periodo attività 1992 - in attività
Discografia 8
Studio 6 (+2 EP)
Live 0
Raccolte 2
Sito web feederweb.com

I Feeder, band indie rock gallese, nascono a Cardiff nel 1992. Grant Nicholas, cantante, chitarrista e leader del gruppo, compone le musiche ed i testi, il giapponese Taka Hirose suona il basso, e l'inglese Mark Richardson la batteria, entrato nei Feeder solo nel 2002, in seguito al suicidio del precedente batterista, il gallese Jon Lee.

Storia

Dopo una consueta gavetta, il gruppo inizia ad affermarsi nel Regno Unito grazie all'EP Swim (1996) e il primo vero e proprio lavoro completo della band, Polythene (1997). La scelta di un sound hard rock proprio negli anni dell'esposione britpop si rivelerà una scelta poco felice. Il discorso cambia in parte con i due successivi album, Yesterday Went Too Soon (1999) ed Echo Park (2001), orientati maggiormente verso un pop punk decisamente più orecchiabile. Molte le canzoni che diventeranno poi tormentoni, come Insomnia, Buck Rogers e Seven Days in the Sun, ed è proprio nel cd singolo di Seven Days in the Sun che troviamo Just a Day, traccia popolarissima grazie al videogioco Gran Turismo.

La tragedia - come sempre improvvisa - è però dietro l'angolo, e precisamente il 7 gennaio 2002, a soli 34 anni, il batterista Jon Lee decide di togliersi la vita nella sua abitazione di Miami. Per gli altri componenti e un durissimo colpo, che tuttavia, su incoraggiamenti della famiglia del defunto, riacquistano la voglia e la grinta per continuare l'attività della band. Il gruppo incide così Comfort in Sound (2002), da molti definito il miglior lavoro della band. L'album mostra chiaramente come dopo la tragedia le composizioni di Nicholas non potranno essere più le stesse: le canzoni sono infatti caratterizzate da pop rock malinconico e solitario (si vedano la ballata Just the Way I'm Feeling, Love Pollution e Moonshine). Pushing the Senses (2005) è la quinta incisione ufficiale della band, anch'essa - come la precedente - orientata verso una direzione musicale più soft. Il 15 maggio 2006 esce Feeder The Singles, una raccolta di 17 singoli e 3 inediti (Lost&Found, Burn The Bridges,Save Us) e arricchita dalla presenza di un dvd per l'edizione limitata contenente i videoclip girati dalla band. Il 16 giugno 2008 esce "Silent Cry", che rappresenta quasi un ritorno agli esordi, vista l'orientazione più dura e hard rock.

Discografia

Album in studio

EP

Raccolte

Ristampe