Gamma Ray

Da RockCiclopedia, tutta la storia del rock... scritta da voi!
Gamma Ray
I Gamma Ray in concerto a Barcellona (2005).
I Gamma Ray in concerto a Barcellona (2005).
Nazionalità Germania
Errore nella creazione della miniatura: File mancante
Genere Speed metal
Heavy metal
Power metal
Periodo attività 1989 - in attività
Discografia 16
Studio 10
Live 3
Raccolte 3
Sito web gammaray.org

I Gamma Ray sono un gruppo heavy metal con evidenti contaminazioni power metal e speed metal. Fondato come progetto solista da Kai Hansen nel 1989 dopo la sua uscita dagli Helloween.

Biografia

Gli esordi (1988-1995)

Kai Hansen dovrà cambiare più volte la formazione del gruppo fino ad ottenere quella cosidetta storica, formata da Henjo Richter, Dirk Schlachter e Dan Zimmerman. Nel 1990 il gruppo rilasciò il primo disco, chiamato Heading for Tomorrow, che aveva un sound simile agli Helloween e già preannunciava un successo futuro (essendo molto sperimentale). L'anno successivo esce Sigh no More, dove Dirk Schlachter diventerà chitarrista ritmico. L'album avrà una matrice di sound simile a quella degli Helloween, ma il disco è molto più vicino all'hard&heavy senza risparmiarse parti melodiche "convertite" al power metal. Il 1994 è l'anno dell'abbandono del gruppo esce dal gruppo da parte del cantante Ralf Scheepers, ma nel 1993 il gruppo rilascia il suo ultimo album col cantante, chiamato Insanity and Genius, considerato il migliore album dal 1990 al 1995 del gruppo.

L'ascesa ed il successo (1995-2001)

I Gamma Ray hanno rilasciato - nel 1995 - Land of the Free (con ospiti come Hansi Kursch dei Blind Guardian, Michael Kiske degli Helloween e Sascha Paeth come tastierista). L'album ha sonorità più vicine al power metal, con molti pezzi lenti e melodici, ed è considerato uno dei migliori album dei Gamma Ray.

Land of the Free
Land of the Free (1995)

Nel 1997 il batterista Dan Zimmerman ed il chitarrista Henjo Richter entrano nella band. Henjo suonerà la chitarra e le tastiere, "abdicate" da Dirk Schlachter in favore del basso. Con i nuovi membri (che formeranno la lineup storica) nel 1997 il gruppo rilascia l'album Somewhere Out in Spaces, che oltre ad essere considerato l'album che portò la band alla fama internazionale, è il disco che fece vendette più copie. Nel 1999 il gruppo rilascia un altro grande album, che cerca di bissare del precedente. La risposta del pubblico fu leggermente inferiore, ma viene comunque considerato universalmente un ottimo disco. Nel 2001 il gruppo ha rilasciato No World Order, un concept album sugli Illuminati molto apprezzato per il sound sperimentale, con contaminazioni neo-progressive in canzoni come "Dethrone Tyranny", "Heaven or Hell" e la intro "Induction".

Anni recenti

Negli ultimi anni il gruppo ha accresciuto il numero di fan ed è considerato uno dei maggiori gruppi metal europei. Nel 2005 il gruppo rilascia Majestic dopo alcuni EP, raccolte ed album live agli inizi del duemila per celebrare i vecchi successi. Il disco è considerato inferiore agli altri lavori del gruppo, ma viene considerato ed apprezzato come uno dei dischi più sperimentali, presentando addirittura atmosfere musicali balcaniche. Nel 2007 il gruppo torna ad un sound speed metal ed heavy metal con buoni richiami al power, viste le abilità alla tastiera di Henjo Richter. Nel 2007 conferma questo "ritorno alle origini" l'album Land of the Free II, il secondo capitolo del precedente Land of the Free. Nel 2010 i Gamma Ray rilasciano un album di tributo al metal intitolato To the Metal, che ingloba perfettamente lo stile del gruppo, infatti i Gamma Ray assieme agli Helloween hanno caratterizzato lo speed metal non più come un sinonimo di trash metal, ma come un genere heavy metal molto sperimentale, a metà tra l'heavy metal ed il power metal.

Formazione

  1. Kai Hansen Chitarra e voce
  2. Henjo Richter Chitarra e Tastiere
  3. Dirk Schlachter Basso (precedentemente anche Chitarra e Tastiere)
  4. Dan Zimmerman Batteria

Membri live

  1. Alessio Gori Tastiere
  2. Davide Savelli Produttore esecutivo

Ex componenti

  1. Ralf Scheepers Voce
  2. Uwe Wessel Basso
  3. Jorg Schror Basso
  4. Jan Rubach Basso
  5. Mathias Burchard Batteria
  6. Uli Kusch Batteria
  7. Thomas Nack Batteria

Discografia