Mitch Mitchell

Da RockCiclopedia, tutta la storia del rock... scritta da voi!
Mitch Mitchell
Errore nella creazione della miniatura: File mancante
Mitch Mitchell durante un assolo con gli Experience nel 1969.
Nazionalità Inghilterra
Errore nella creazione della miniatura: File mancante
Genere Hard Rock
Jazz
Fusion
Periodo attività 1947 - 2008
Discografia 13
Studio 13
Live 0
Raccolte 0
Sito web mitchmitchell.de

John "Mitch" Mitchell, nato ad Ealing il 9 luglio 1947 e morto a Portland (Oregon) il 12 novembre 2008, è stato un batterista inglese, noto in primo luogo per aver collaborato con Jimi Hendrix nel trio Jimi Hendrix Experience.

Biografia

Gli Experience

Mitch Mitchell esordì come personaggio spettacolo, in radio e televisione. Scoperta la batteria, iniziò a studiare lo strumento da autodidatta e fu scelto da Chas Chandler, manager di Hendrix, come batterista nella formazione del gruppo musicale Jimi Hendrix Experience.

Collaborò con Jimi Hendrix fino al 1969 e, nel tempo, acquisì molta fama giungendo ad essere considerato uno dei più grandi batteristi inglesi di quel periodo. Con gli Experience incise tre album, poi Hendrix, alla ricerca di un diverso sound, lo alternò per un periodo al batterista Buddy Miles.

Nuove collaborazioni

Dopo gli Experience Mitchell collaborò con grandi chitarristi Jazz come Larry Corriel, Jeff Beck e con il gruppo blues di Muddy Waters.

Nel 1999 incise l'album "The Dark of the Night" insieme al chitarrista Scott Holt.

Morte

Si trovava nella città dell'Oregon per riposarsi dopo aver concluso venerdì scorso un tour della West Coast con la sua band quando, sessantunenne, Mitchell fu trovato morto in una camera del "Benson Hotel" a Portland il 12 novembre 2008, verso le 3 di notte, per cause naturali. Con lui se ne va l'ultimo membro dello storico gruppo di Jimi Hendrix che, sul finire degli anni sessanta, rivoluzionò la scena rock mondiale. Nel 2003 era infatti scomparso anche il bassista Noel Redding, trovato morto nella sua abitazione, nella contea di Cork in Irlanda.

Discografia