Money

Da RockCiclopedia, tutta la storia del rock... scritta da voi!

"Money" è una canzone dei Pink Floyd, inclusa nell'album The Dark Side of the Moon, pubblicato il 24 Marzo 1973.

Testo

Lingua originale

Money, get away.
Get a good job with good pay and you're okay.
Money, it's a gas.
Grab that cash with both hands and make a stash.
New car, caviar, four star daydream,
Think I'll buy me a football team.

Money, get back.
I'm all right Jack keep your hands off of my stack.
Money, it's a hit.
Don't give me that do goody good bullshit.
I'm in the high-fidelity first class travelling set
And I think I need a Lear jet.

Money, it's a crime.
Share it fairly but don't take a slice of my pie.
Money, so they say
Is the root of all evil today.
But if you ask for a raise it's no surprise that they're
giving none away.

"HuHuh! I was in the right!"
"Yes, absolutely in the right!"
"I certainly was in the right!"
"You was definitely in the right. That geezer was cruising for a bruising!"
"Yeah!"
"Why does anyone do anything?"
"I don't know, I was really drunk at the time!"
"I was just telling him, he couldn't get into number 2. He was asking why he wasn't coming up on freely, after I was yelling and screaming and telling him why he wasn't coming up on freely. It came as a heavy blow, but we sorted the matter out"


Traduzione italiana

Soldi, andate via
Trovati un lavoro pagato bene e sei a posto
Soldi, sono una cosa eccezionale
Afferra il malloppo con entrambe le mani e mettilo da parte
Auto nuova, caviale, fantasticherie a quattro stelle
Credo che mi comprerò una squadra di calcio

Soldi, tornate indietro
Sto bene, Jack, giù le mani dal mio gruzzolo
Soldi, sono un colpo
Non darmi quella robaccia
Sono nel mio set da viaggio di prima classe ad alta fedeltà
E penso che mi serva un Lear Jet

Soldi, sono un crimine
Dividili equamente ma non prendere una fetta della mia torta
Soldi, così dicono
Sono la radice di ogni male oggi
Ma se chiedi un aumento non sorprenderti che
non te ne diano neanche un po'

"Ah ah, avevo ragione io!"
"Sì assolutamente ragione!"
"Avevo certamente ragione io!"
"C'avevi proprio ragione. Quello sfigato se l'è proprio andata a cercare!"
"Eh già!"
"Perché chiunque fa qualunque cosa?"
"Non lo so, ero veramente sbronzo allora!"
"Gli stavo solo dicendo, che lui non poteva andare alla numero 2. Lui chiedeva perché non poteva andar su dove gli pareva, e dopo io gli urlavo e gli gridavo e gli dicevo perché non poteva andare su dove gli pareva. Ha attaccato briga, ma poi abbiamo risolto la cosa."