RockCiclopedia

Musica => Musica e Dintorni => Topic started by: Stratovarius on 31 August 2010, 17:39:20

Title: Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 31 August 2010, 17:39:20
ECCO UN'ESEMPIO DI VERA MUSICA E DI MUSICA COMMERCIALE:

Bene adesso vorrei capire come mai questo chitarrista non vende  e lo conosciamo solo noi perchè è bravissimo


Marty Friedman-BAD D.N.A.
Marty Friedman「BAD D.N.A. 」PV.mov (http://www.youtube.com/watch?v=4Kodh5IXWsc#ws)

E perchè questi due vendono nonstante non abbiano composto mai nulla e la loro musica si basa su quattro cazzate che scrivono su un foglio di carta per un minuto, mentre "quel chitarrista per fare un pezzo in quel modo si è fatto il culo!"
Zero Assoluto- IL TITOLO NON IMPORTA, GIA' MI DOVREI VERGOGNARE DI CONSCERLI!
Zero Assoluto - Meglio Così (http://www.youtube.com/watch?v=0x73fX_abCg#)

A voi la scelta...

Dunque anche gli Zero Assoluto hanno un chitarrista , ma è uno sfigato che hanno chiamato a fare un arpeggio basilarissimo ed un ritmo tutto uguale e penoso, mica come l'emozionante e profondo acuto di Marty Friedman

[sostituito il titolo con uno un po' più "attinente" al topic - skylab]
Title: Re:Musica commerciale: vi prego rispondete
Post by: MultiformeIngegno on 31 August 2010, 18:40:25
È l'annosa questione del 4 noiose note ripetute e voce melenza vs chitarrista che spacca e tecnicismi vari..

Socrate è stato ucciso sotto una democrazia..
La maggioranza non ha sempre ragione!
Title: Re:Musica commerciale: vi prego rispondete
Post by: Stratovarius on 31 August 2010, 18:46:35
putroppo è così, ma siao noi di rockciclopedia ce dovremmo mandare a fanulo questi gruppettini, visto che dobbiamo diventare l'enciclopedia rock più importante, Dai ragazzi mancano un sacco di voci!
Io vi sto già aiutando, ma iscrivetevi in tanti e uscite dal forum ogni tanto che ne abbiamo bisogno.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Skylab on 31 August 2010, 19:49:14
Come dice multiforme, il problema è il solito: la maggioranza non ha quasi mai ragione. Anche se, secondo me, nella foga ti sei lasciato prendere da due errori grossolani, strato. Non è il tempo di composizione, per quanto mi riguarda gli zeri assoluti (come li chiama pino scotto) potrebbero anche averci messo 10 anni a scrivere quella canzone (cosa che mi risulta difficile credere, dato che è uguale al 90% delle altre canzoni che hanno fatto, che vabbè una è orecchiabile, ma 100 sono una gran rottura di balle, per quanto a volte io stesso tenda a non buttare giù nemmeno loro, in fin dei conti è musica anche questa!): il problema è quanto è ricercato il prodotto.

La canzone degli zero assoluto ha le solite tre note, quella di marty friedman ha qualcosa di nuovo, o comunque che non si ascolta di solito. Questo basta.

Seconda cosa, io non me la riprenderei con il chitarrista del "duo romano": non essendo a pieno titolo nella band, al 90% è un turnista... E nel 99% dei casi, chi va a fare i turni viene chiamato sì per 3 note, ma sarebbe capace anche di suonare satriani, tienilo a mente questo. E non è che i turnisti siano dei mercenari, non ci provate gente, sono dei musicisti spettacolari, spesso con un bel diplomino appeso in camera, che tentano di sbarcare il lunario in qualche modo (aprire scuola di musica, dare lezioni private... sono tutti "modi" come andare a registrare per un gruppo che magari non ti piace, ma che ti da' da mangiare)...

Per il resto, penso che l'esempio che ha fatto il nostro admin calzi a meraviglia...
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 31 August 2010, 20:21:05
d'accordissimo, il turnista dovrebbe fare cose più serie.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Devilslord on 01 September 2010, 19:57:00
Solo una cosa: qual è il criterio in virtù del quale giudicate una canzone "bella"? La domanda è rivolta a tutti i partecipanti alla discussione.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: MultiformeIngegno on 01 September 2010, 20:21:13
Una canzone bella è una canzone che mi fa provare emozioni (tralasciamo quelle che magari sono associate a ricordi, che potrebbero sfasare il giudizio).

Una bella (anzi bellissima) canzone può essere fatta anche da 2 accordi ripetuti, però una canzone con 2 accordi può:
a) avere un testo magnifico, e magari alla canzone una melodia semplice semplice ci si addice, dipende dal testo (e, anzi, una melodia complessa potrebbe in questo caso rovinare tutto).
b) avere una melodia sì semplice, ma comunque che trasmette emozioni (per il modo di suonarla e la passione dei vari componenti, soprattutto il cantante..).
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 02 September 2010, 17:50:13
Una canzone bella è una canzone che mi fa provare emozioni (tralasciamo quelle che magari sono associate a ricordi, che potrebbero sfasare il giudizio).

Una bella (anzi bellissima) canzone può essere fatta anche da 2 accordi ripetuti, però una canzone con 2 accordi può:
a) avere un testo magnifico, e magari alla canzone una melodia semplice semplice ci si addice, dipende dal testo (e, anzi, una melodia complessa potrebbe in questo caso rovinare tutto).
b) avere una melodia sì semplice, ma comunque che trasmette emozioni (per il modo di suonarla e la passione dei vari componenti, soprattutto il cantante..).
Sei molto vicino al mio pensiero filosofico.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Devilslord on 02 September 2010, 18:31:17
Se d'accordo anche con il punto b?
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 02 September 2010, 18:32:18
Se d'accordo anche con il punto b?
???Quale punto b?
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Devilslord on 02 September 2010, 18:36:16
[...] Una bella (anzi bellissima) canzone può essere fatta anche da 2 accordi ripetuti, però una canzone con 2 accordi può:

[...]
b) avere una melodia sì semplice, ma comunque che trasmette emozioni (per il modo di suonarla e la passione dei vari componenti, soprattutto il cantante..).
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 02 September 2010, 18:37:13
Sicuramente, io sono una persona profonda e quindi questo è molto importante.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 02 September 2010, 18:37:57
Ad esempio sono rimasto molto colpito da Feel di Robbie Williams che esterna molte emozioni.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Skylab on 02 September 2010, 19:04:54
Quoto lorenzo. E' importantissimo il connubio tra il testo e la melodia, non dimentichiamocelo!!!
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Devilslord on 02 September 2010, 19:58:05
Se d'accordo anche con il punto b?
Sicuramente, io sono una persona profonda e quindi questo è molto importante. Ad esempio sono rimasto molto colpito da Feel di Robbie Williams che esterna molte emozioni.

Bene, allora mi capirai se ti dico che, personalmente, "Feel" mi trasmette 100 volte più emozioni di "Bad D.N.A.". E chissenefrèga se Friedman è in generale un musicista certamente migliore di Williams.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 02 September 2010, 20:00:16
Anche Bad D.N.A. trasmette emozioni ecco perchè mi piace specialmente il ritornello acuto e profondo.
Sono parzialmente d'accordo con te perchè non bisogna passare da un eccesso ad un altro bisogna apprezzare sia Feel che Bad D.N.A. poi se allo stesso modo  o no non m'interessa, ma un appassionato di musica le apprezza entrambe.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Skylab on 02 September 2010, 20:01:26
Se d'accordo anche con il punto b?
Sicuramente, io sono una persona profonda e quindi questo è molto importante. Ad esempio sono rimasto molto colpito da Feel di Robbie Williams che esterna molte emozioni.

Bene, allora mi capirai se ti dico che, personalmente, "Feel" mi trasmette 100 volte più emozioni di "Bad D.N.A.". E chissenefrèga se Friedman è in generale un musicista certamente migliore di Williams.

ahimè, quoto.
Come Angels dal vivo, tanto per rimanere su robbie, mi regala molto molto di più di quanto mi trasmettano tutte le canzoni power di questa terra...

Anche Bad D.N.A. trasmette emozioni ecco perchè mi piace specialmente il ritornello acuto e profondo.
Sono parzialmente d'accordo con te perchè non bisogna passare da un eccesso ad un altro bisogna apprezzare sia Feel che Bad D.N.A. poi se allo stesso modo  o no non m'interessa, ma un appassionato di musica le apprezza entrambe.

e allora chiudiamo il topic!  [88] [88]
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Devilslord on 02 September 2010, 20:04:58
Anche Bad D.N.A. trasmette emozioni ecco perchè mi piace specialmente il ritornello acuto e profondo.

Non fatico a crederlo, ma le trasmette a te...

Sono parzialmente d'accordo con te perchè non bisogna passare da un eccesso ad un altro bisogna apprezzare sia Feel che Bad D.N.A. poi se allo stesso modo  o no non m'interessa, ma un appassionato di musica le apprezza entrambe.

E perché bisogna? Voglio dire, chi decide quali sono le canzoni che vanno apprezzate per essere considerati "competenti" (qualunque cosa voglia dire il termine)?

Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 02 September 2010, 20:07:54
La musica va a gusti solo per gli ignoranti, è molto più oggettiva di quanto credi, basta leggere quello che ha scritto Multiforme.
Diciamo che quelli sono solo alcuni dei canoni per valutare una canzone, ti ricordi il 91 di At the Edge of Time?
A quello mi riferisco, io sono matematico in tutto quello che mi appassiona.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: MultiformeIngegno on 02 September 2010, 20:13:28
Strato mi sa che non hai capito appieno il mio post...

Quello che volevo dire io ero proprio che dipende dai gusti. Sono d'accordo che un assolo di 1000000 note fatte in 1 secondo sia MOLTO PIU' DIFFICILE di Angels di Robbie Williams. Punto. Molto più difficile e molto più apprezzabile se uno pensa alla fatica che l'artista ha impiegato nell'esecuzione/composizione del brano. Ma non è più apprezzabile da un punto di vista emotivo. Mentre la parte tecnica/compositiva può si essere oggettiva (fino ad un certo punto, anche qui...), la parte della trasmissione di emozioni è squisitamente soggettiva!
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 02 September 2010, 20:17:07
Credo che le uniche parole che servono siano queste:
IL CUORE BATTE IL CERVELLO
L'emozione artistica può battere anche la freddezza matematica del virtuso ma quando il virtuoso con il  suo impegno e con acuti o bassi che siano sa darti emozioni è perfetto!
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Devilslord on 02 September 2010, 20:33:10
La musica va a gusti solo per gli ignoranti, è molto più oggettiva di quanto credi [...]

Ma dov'è la lista del buon gusto? Voglio capire questo...

[...] ti ricordi il 91 di At the Edge of Time? [...]

Veramente no...

[...] A quello mi riferisco, io sono matematico in tutto quello che mi appassiona.

Credo che le uniche parole che servono siano queste:
IL CUORE BATTE IL CERVELLO

Ora, quale delle 2?

L'emozione artistica può battere anche la freddezza matematica del virtuso ma quando il virtuoso con il  suo impegno e con acuti o bassi che siano sa darti emozioni è perfetto!

Eh, questo è chiaro, ma il punto è: vale il processo inverso? Il virtuoso, senza metterci nulla al livello di "contenuto" (chiamiamolo così per comodità, visto che è qualcosa che di volta in volta, a seconda dell'ascoltatore, può assumere la forma di melodia aggraziata, grezza, testi poetici, duri, e così via...), può surclassare l'immediato, il musicista che punta diritto al brivido dell'ascolto istintivo?
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 02 September 2010, 20:36:31
E' quasi impossibile che la frddezza matematica batta l'emozionante ma semplice melodia ma tutto è variabile quindi ascoltiamo la musica inquadrandola a 360 gradi capito?
E poi il 91 era il voto che volevo dare al disco dei Blind Guardian.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Devilslord on 02 September 2010, 21:25:18
E' quasi impossibile che la frddezza matematica batta l'emozionante ma semplice melodia ma tutto è variabile quindi ascoltiamo la musica inquadrandola a 360 gradi capito?

Fino ad un certo punto...
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Devilslord on 03 September 2010, 00:26:11
Un piccolo spunto di discussione mooolto attinente con il nostro thread:

X Factor 4 - I provini 17/24 - Daniel Adamako, falsetto si falsetto no - Puntata del 01/09/2010 (http://www.youtube.com/watch?v=8PEEba4pwEc#ws)
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 03 September 2010, 00:39:41
Il video è la dimostrazione di quello che dicevo prima: sono tutti ignoranti, poi X Factor si sa che lascia molto a desiderare >:(
E'ignorante quella bella con i capelli scuri perchè è una novità un ragazzo che canta in falsetto come uno che spara l'assolo di King of Nothing degli Stratovarius negli anni 50 ed è ancora più ignorante quello con i sopracciglioni e la barba perchè si basa sul cantante degli Earth Wind & Fire, però se non c'era lui come maschio che faceva il falsetto la pensava come quella mora.
Quindi che dire dipende da tutto, ad esempio io apprezzo molto alcuni pezzi di musica elettronica da discoteca, perchè sembra ti catturino la mente con quelle atmosfere pompose e "psichiche", così le chiamano, poi ci metti pure un pò di ritmo ed è risolto.
Come c'è pop e pop c'è metal e metal, quindi come ho già detto prima quando si parla di un album o di un artista bisogna inquadrare matematicamente le canzoni a 360 gradi(vedere se il ritornello è bello, valutare la prima parte cantata, il bridge e gli eventuali assoli e mordenti).
Come ti ho già detto io sono matematico in tutto, poi ognuno ha i suoi modi di valutare le cose.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Skylab on 03 September 2010, 10:04:49
Grande video devils... Io guardo spessissimo X factor, è un programma interessante, forse l'unico talent show che abbiamo in Italia che sia (relativamente) obiettivo, ancora più obiettivo di Sanremo, a quanto abbiamo visto l'anno scorso.

Dunque dunque, ci sarebbero tante cose da dire...

Quello con i sopracciglioni e la barba ha un nome, Elio. Stai dando dell'ignorante a uno che si può definire esperto di musica, sicuramente più di quanto ne siamo esperti noi. Quello che ha fatto era solo un esempio, per far capire alla Tatangelo certe cose bisogna volare basso...

...E neanche la Tatangelo è "ignorante" a priori, rappresenta, per X Factor, il lato "commerciale" della musica... Hai visto come diceva "musica italiana; i cugini di campagna", è stata educata a pane e little tony, delle poche cose che sa è un'esperta  [88]

E comunque, calmi coi giudizi... Mò lasciando perdere la Tatangelo, sulla quale mi astengo... Dare degli ignoranti a Elio, a Enrico Ruggeri e alla Maionchi è un po' esagerato come giudizio, non trovi?

Non fregherà a nessuno, ma io mi accosto al giudizio di Elio, quel ragazzo è un fenomeno!
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 03 September 2010, 12:26:24
Il video è la dimostrazione di quello che dicevo prima: sono tutti ignoranti, poi X Factor si sa che lascia molto a desiderare >:(
E'ignorante quella bella con i capelli scuri perchè è una novità un ragazzo che canta in falsetto come uno che spara l'assolo di King of Nothing degli Stratovarius negli anni 50 ed è ancora più ignorante quello con i sopracciglioni e la barba perchè si basa sul cantante degli Earth Wind & Fire, però se non c'era lui come maschio che faceva il falsetto la pensava come quella mora.
Quindi che dire dipende da tutto, ad esempio io apprezzo molto alcuni pezzi di musica elettronica da discoteca, perchè sembra ti catturino la mente con quelle atmosfere pompose e "psichiche", così le chiamano, poi ci metti pure un pò di ritmo ed è risolto.
Come c'è pop e pop c'è metal e metal, quindi come ho già detto prima quando si parla di un album o di un artista bisogna inquadrare matematicamente le canzoni a 360 gradi(vedere se il ritornello è bello, valutare la prima parte cantata, il bridge e gli eventuali assoli e mordenti).
Come ti ho già detto io sono matematico in tutto, poi ognuno ha i suoi modi di valutare le cose.
Pensavo di aver chiuso il discorso...
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: geekomo on 03 September 2010, 12:38:01
Strato se rimani fermo sulle tue idee senza volerle confrontare, il tuo discorso ha già perso in partenza... ;)
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 03 September 2010, 12:41:38
Strato se rimani fermo sulle tue idee senza volerle confrontare, il tuo discorso ha già perso in partenza... ;)
Ho capito, ma ora il topic è rovente! [88]
E mi sono rotto di stare sempre su sto topic, cambiamo dai!
E comunque io ho già detto tutto, penso di essermi confrontato abbastanza e ho esternato tutto quello che pensavo, quindi adesso siete voi che dovete parlare, non io quindi date i vostri giudizi e quando avete finito addio a questo topic. [^]
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Skylab on 03 September 2010, 14:16:48
Strato se rimani fermo sulle tue idee senza volerle confrontare, il tuo discorso ha già perso in partenza... ;)
Ho capito, ma ora il topic è rovente! [88]
E mi sono rotto di stare sempre su sto topic, cambiamo dai!
E comunque io ho già detto tutto, penso di essermi confrontato abbastanza e ho esternato tutto quello che pensavo, quindi adesso siete voi che dovete parlare, non io quindi date i vostri giudizi e quando avete finito addio a questo topic. [^]

bah, il discorso a me sembra interessante, quindi non vedo perchè non continuare. Se poi tu rimani fermo sulle tue idee sei liberissimo di ignorarlo.
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Devilslord on 03 September 2010, 15:16:02
[...] Io guardo spessissimo X factor, è un programma interessante, forse l'unico talent show che abbiamo in Italia che sia (relativamente) obiettivo, ancora più obiettivo di Sanremo, a quanto abbiamo visto l'anno scorso.

Mah, diciamo piùttosto che Morgan valutava secondo criteri che a te (e a me) piacevano di più, ma non so quanto piacessero agli organizzatori del programma... Non sono mai stato un assiduo spettatore.

[...] Quello con i sopracciglioni e la barba ha un nome, Elio. Stai dando dell'ignorante a uno che si può definire esperto di musica, sicuramente più di quanto ne siamo esperti noi. Quello che ha fatto era solo un esempio, per far capire alla Tatangelo certe cose bisogna volare basso...

...E neanche la Tatangelo è "ignorante" a priori, rappresenta, per X Factor, il lato "commerciale" della musica... Hai visto come diceva "musica italiana; i cugini di campagna", è stata educata a pane e little tony, delle poche cose che sa è un'esperta  [88]

E comunque, calmi coi giudizi... Mò lasciando perdere la Tatangelo, sulla quale mi astengo... Dare degli ignoranti a Elio, a Enrico Ruggeri e alla Maionchi è un po' esagerato come giudizio, non trovi? [...]

Ecco, appunto. L'unica cosa di cui non sarei sicuro è la competenza della Tata in ambito vintage...

Pensavo di aver chiuso il discorso...

... ma nei forum lo decide lo staff quando il discorso è chiuso. ^_^
Title: Re:Musica commerciale: la maggioranza non ha sempre ragione.
Post by: Stratovarius on 03 September 2010, 20:05:11
Potete decidere quello che vi pare, ma io ho già detto tutto, quindi SCANNATEVI TRA DI VOI!