Author Topic: L'era di mezzo del rock  (Read 8505 times)

Offline Skylab

  • Moderatore Globale
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 2279
  • We still love you
L'era di mezzo del rock
« on: 29 July 2008, 22:47:23 »
Questa teoria mi è venuta in mente quando parlavo con jd del rock...
La teoria viene tutta da una domanda... Perchè negli anni '70 dominavano le classifiche signori dischi che si facevano la guerra e invece oggi le classifiche sono dominate da tokio hotel finley e altri pornobimbeminkia artists?
i tempi sono cambiati è vero... la musica della vecchia generazione era qualcosa di nuovo... oggi il rock è diventato "vecchio"... mentre molti giovani sono passati alle discoteche... quello che sto cercando di dimostrare è: dato che il rock è oramai passato, e il presente è dominato da una generazione di finto rock, ma sotto sotto le nuove generazioni (alias noi) sono stufe dei tormentoni da bimbeminkia e della house (fatto confermato dalla crescita costante della vendita e del download [legale mi raccomando!] di dischi "vecchi", come quelli dei pink floyd o dei led zeppelin... e confermato anche da questo forum, in cui ci raduniamo noi nostalgici che purtroppo non hanno vissuto quegli anni d'oro) e vorrebbero tornare a una musica più pulita e "bella", in futuro ci dovrebbe essere una rinascita del rock! cioè probabilmente in forma diversa... ma perchè non sperarci? credo ke sia possibile una cosa del genere! In fondo questa potrebbe essere un'"era di mezzo" tra due ere floride! so che è infondato... ma fatemi sapere che ne pensate... io ci spero con tutto il cuore... anche perchè peggio di così c'è solo il silenzio!
"Those days are all gone now but one things still true: When I look and I find I still love you"

"In Loving Memory Of Our Child, So Innocent, Eyes Open Wide"

"Step after step we try controllying our fate, when we finally start living it has become too late"

Offline MultiformeIngegno

  • Amministratore
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 2707
  • Id quo maius cogitari nequit
    • MultiformeIngegno
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #1 on: 30 July 2008, 10:08:17 »
Speriamo!!
Però di truzzetti house e di tamarri super-fighi che remano contro ce ne sono non sai quanti... :poo: :poo:
RockCiclopedia (wiki - forum - extra)
Tutta la storia del rock, scritta da voi ...

...iscriviti al feed di RockCiclopedia dedicato alle ultime news del mondo della musica!

Offline Padu

  • Strimpellatore
  • ****
  • Posts: 292
  • ROCK!
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #2 on: 30 July 2008, 10:25:21 »
hai completamente ragione sky, ma c'è da dire ke in giro c'è 1 casino di gente ke ammira qst gruppi ke ora noi vediamo cm "vekki"(guardate i deep purple e gli ac/dc...sn vekki fisicamente, ma si divertono cm pazzi ai concerti e varie!) il problema è ke nn c sn posti dv rendere omaggio a qst gruppi!!
quei poki ke conosco sn l'hard rock cafè a roma e la corte(1 bar in centro a ferrara ricco di metallo e rock classico!! di solito lo frequento)..se ce ne fossero di + cm le discoteke...hai voglia a veder sbucare in giro rockettari e metallari!!!!
e poi qst gruppi vekki, ancora adesso fanno cd(guardare gli ac/dc, esce il loro cd a ottobre), certo, nn hanno + la stoffa di 1 volta ma ne hanno ancora da vendere di grinta e i loro concerti sn pieni!!! :thumbsup:

Offline Devilslord

  • Gran Maestro di Forca
  • Moderatore Globale
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 1197
  • Hegh bat'lhqu Hoch nej maH
    • La mia pagina su RockCiclopedia
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #3 on: 30 July 2008, 11:58:02 »
A quei tempi chiunque faceva musica, l'ambiente in generale era culturalmente molto più stimolante. Lo dimostrano fenomeni culturali (anche non propriamente musicali) paralleli come il '68, al momento irripetibili. Oggi quei pochi che rimangono fuori dalle discoteche si attaccano ad Internet come noi... Stiamo diventando dei nostalgici dissociati, col passare del tempo. E menomale che oggi qualcuno ancora ha voglia di suonare, ma non oso pensare a cosa accadrà tra qualche anno (quando toccherà ai figli dei figli dei Finley prendere in mano le redini).

Anni fa quelli come noi erano di più, e si incontravano nei propri paesi per suonare assieme (in cantina, come direbbe - fra l'altro non a torto - il nostro caro Richard...). E non ci si preoccupava del Conservatorio, di avere 15 chitarre, e altri dettagli. O meglio, era una preoccupazione molto successiva, perchè quando si cominciava era solo passione e basta, ed era quella che faceva nascere i gruppi con le pa**e, quelli che non verranno mai scordati. Infatti, se notate, le band di un tempo erano quasi tutte formate da ex-amici di scuola. E molto più raramente di oggi cambiavano membri. Anche dall'amicizia vera nascono gesti che restano nella memoria per sempre, come comporre una grande canzone.

Io stesso mi sono pentito solo in un secondo tempo di non aver imparato a suonare davvero quando avevo più tempo e una vita differente. Ma in effetti i miei coetanei, dove vivo io, non hanno fatto molto di più... Diciamo quindi che non sono ottimista.
« Last Edit: 30 July 2008, 12:01:15 by Devilslord »

Offline Rockdav

  • Frontman
  • *****
  • Posts: 718
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #4 on: 30 July 2008, 12:24:18 »
beh si qua il diavolo ha completamente ragione :wacko:
"La tecnica non conta, io mi occupo di emozioni" Jimmy Page

Offline Rockdav

  • Frontman
  • *****
  • Posts: 718
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #5 on: 30 July 2008, 12:26:10 »
in quanto la cosa che ha detto sky perche nn crederci ad un ritorno del rock "vecchio stile" sarebbe molto bello ma come ha detto il boss di tamarri strafighi e di bimbeminkia se ne trovano piu che a sufficenza :wacko: :wacko:
"La tecnica non conta, io mi occupo di emozioni" Jimmy Page

Offline sonata arctica16

  • Leggenda del Rock
  • ******
  • Posts: 1376
  • S.A.D. (Seek And Destroy)
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #6 on: 30 July 2008, 12:35:22 »
stavolta sono d'accordo con devil....chissà che succederà nelle prossime generazioni... :wacko:
che musica può nascere?  :blink: rabbrividisco solo al pensiero :thumbdown:
comunque avete ragione...i grandi gruppi sono quelli formati da gente che si conosce bene..da una vita...da lì può può venire fuori davvero bella musica...giusto... :thumbsup:
e sono d'accordo anche con padu...se ci fossero più posti anche per noi (rockettari e metallari )
ci sarebbe anche più gente che sente la vera musica... :cry: e concordo a dire che sarebbe anche un mondo migliore... :P
Perchè le cose migliori succedono sempre quando non c'è nessun testimone?

Offline il corvo

  • Moderatore Globale
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 1483
    • Perfect breed
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #7 on: 30 July 2008, 14:05:10 »
Guarda,forse no ve ne siete accorti ma il metallo non è più quello di una volta,sfogliate riviste tipo metal shock,metal hammer e metal hard e vedrete che i gruppi vanno dal death trash in su. Vi siete chiesti perche?   Bhe cosi almeno cn questa "crudeltà" di fondo non ci sta la possibilità di mischiarsi con queste checche!  Occhio che le bimbeminkia se si accorgono dell'esistenza dei guns n' roses,dei white lions,dei white snake e gruppi da classifica degl ianni 80 se li sentiranno.

Voglio proprio vedere se si sentirebbero un bel pò mi death o black metal scandinavo!   

vedete son contento che le cose vanno così,e mi rende felice vedere che i veri metallari seguono sempre più il controcorrente. Infondo si sta solamente ripetendo quello che successe negli anni 80 con la nascita dei metallica,totalmente contro i gruppi formaggini tipo poison,def leppard e anche van halen :)

....E cmq diavolo ora non si può più fare quello che dici tu,cioè suonare così dalle cantine fare canzoni,almeno che non si vogliono fare cose trite e ritrite.     Servono cose nuove,dissonanti,cazzute,che magari non piacciono a tutti!

Quando un fan dei pink floyd ci dice:ho sentito il vostro demo e non mi piace la musica è troppo spinta  per noi è un grande complimento,vuol dire che riusciamo nel nostro intento,e alla fine è quello che sta accadendo e che accadra con il tempo
......FADE TO BLACK!!!
No one but me can save myself, but it's too late
Now I can't think, think why I should even try

Offline sonata arctica16

  • Leggenda del Rock
  • ******
  • Posts: 1376
  • S.A.D. (Seek And Destroy)
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #8 on: 30 July 2008, 14:35:29 »
Guarda,forse no ve ne siete accorti ma il metallo non è più quello di una volta,sfogliate riviste tipo metal shock,metal hammer e metal hard e vedrete che i gruppi vanno dal death trash in su. Vi siete chiesti perche?   Bhe cosi almeno cn questa "crudeltà" di fondo non ci sta la possibilità di mischiarsi con queste checche!  Occhio che le bimbeminkia se si accorgono dell'esistenza dei guns n' roses,dei white lions,dei white snake e gruppi da classifica degl ianni 80 se li sentiranno.

Voglio proprio vedere se si sentirebbero un bel pò mi death o black metal scandinavo!   

vedete son contento che le cose vanno così,e mi rende felice vedere che i veri metallari seguono sempre più il controcorrente. Infondo si sta solamente ripetendo quello che successe negli anni 80 con la nascita dei metallica,totalmente contro i gruppi formaggini tipo poison,def leppard e anche van halen :)

....E cmq diavolo ora non si può più fare quello che dici tu,cioè suonare così dalle cantine fare canzoni,almeno che non si vogliono fare cose trite e ritrite.     Servono cose nuove,dissonanti,cazzute,che magari non piacciono a tutti!

Quando un fan dei pink floyd ci dice:ho sentito il vostro demo e non mi piace la musica è troppo spinta  per noi è un grande complimento,vuol dire che riusciamo nel nostro intento,e alla fine è quello che sta accadendo e che accadra con il tempo
ti quoto.... :D grande...hai proprio ragione :thumbsup: :beer:
Perchè le cose migliori succedono sempre quando non c'è nessun testimone?

Offline Devilslord

  • Gran Maestro di Forca
  • Moderatore Globale
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 1197
  • Hegh bat'lhqu Hoch nej maH
    • La mia pagina su RockCiclopedia
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #9 on: 30 July 2008, 15:50:59 »
Bah, qui si tratta di gusti. Ormai lo sapete, detesto profondamente il Death, il Black, e tutto ciò che fa ricorso alla rottura dei timpani per fare scena. Almeno, io preferisco scioccarmi per la bravura dei musicisti (quelli "formaggini" e "da classifica" come Van Halen...) e/o per le emozioni che mi danno, piuttosto che per quanto sono "spinti" (e, per quanto ho avuto modo di ascoltare, totalmente vuoti, anche se questo oggi si chiama "crudeltà"...). Se questo mi taglia fuori dal futuro, mi accontenterò di ascoltarmi volentieri i Deep Purple per il resto della mia triste vita demodè (NON me ne frega nulla di essere etichettato per forza come metallaro o cos'altro)... Ma sono pareri personali, mi rendo conto.

Potrei anche dirvi che per me, in pratica, il rock propriamente detto (in tutte le sue forme) è finito nei primi anni '90, ma qualcuno mi risponderà di no, che esagero, e che oggi siamo pieni di "ottimi" gruppi stile Morbid Angel... E qui alzo le mani.

Preferisco correre il rischio che qualche "checca" si accorga dell'esistenza degli Steeler (perchè poi dovrei rattristarmene?) piuttosto che dovermi rifugiare necessariamente nell'"estremo a tutti i costi" (fra l'altro all'epoca anche Elvis era "estremo", ma con tutt'altro genere di statura musicale). Il che, d'altra parte, non credo avverrebbe comunque, dati i gusti attuali.

@il corvo: ecco perchè non mi piacciono i Metallica...

Quanto alle cantine, ero metaforico, era un modo per dire che oggi molti fanno musica senza sentirla dentro, senza metterci sentimento (prima ancora che studio), se non hanno la sala prenotata col cavolo che prendono in mano la chitarra (e pensare che un tempo si insonorizzavano da soli i ripostigli con le scatole delle uova...), cambiano gruppo in continuazione (tanto non esiste rapporto d'amicizia tra i membri), infatti prima li senti suonare Ska (magari sono pure discreti esecutori, anche se non hanno sufficiente inventiva per produrre roba propria) e poi li vedi ad Amici che cantano Amedeo Minghi... Se sentissero dentro quello che fanno, oltre che studiare (e per carità, gliene si da anche atto), gli verrebbero i conati al solo sentire nominare la De Filippi, altro che i soldi e Amici (a calci in bocca, come direbbe il mitico Pino! :D)... Si tratta degli aspetti collaterali alla musica in sè e per sè, quelli che ti fanno essere Black Sabbath e non Meshuggah (con tutto il rispetto).

Quanto al costo delle apparecchiature, si ricollega a quanto già detto: il metal di oggi non mi piace, se suonassi con continuità non lo eseguirei mai, quindi mi darei alle "cose trite e ritrite", che invece mi fanno impazzire. E per quelle serve, per fortuna, solo tanta bravura... Se poi c'è anche l'attrezzatura, meglio, ma non è condizione necessaria e sufficiente.
« Last Edit: 30 July 2008, 15:54:21 by Devilslord »

Offline MultiformeIngegno

  • Amministratore
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 2707
  • Id quo maius cogitari nequit
    • MultiformeIngegno
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #10 on: 30 July 2008, 16:55:13 »
Devils sono perfettamente d'accordo!
In un gruppo (secondo me) l'amicizia è fondamentale, per questo lavoro benissimo con skylab e Hulk3333 (in un gruppo) e sonata e Rockdav nell'altro!

Siamo amici, scherziamo e ce ne freghiamo delle apparecchiature strafighe e non ci poniamo 1000 problemi se anche non abbiamo sale insonorizzate e altri cacchi vari!
L'altra volta - ad esempio - sonata doveva suonare con una tastiera giocattolo di mia sorella (poi nemmeno funzionava.. a proposito Fabio, l'ho aggiustata!! :P)!

La musica è arrangiarsi, è divertirsi e soprattutto sentirla dentro!! :)
RockCiclopedia (wiki - forum - extra)
Tutta la storia del rock, scritta da voi ...

...iscriviti al feed di RockCiclopedia dedicato alle ultime news del mondo della musica!

Offline Bonzo

  • Frontman
  • *****
  • Posts: 928
  • Life is short, so learn from your mistakes...
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #11 on: 30 July 2008, 17:47:55 »
ok, il prob xrò è che cm siamo noi la generazione di oggi lo sono anche i truzzi e co! noi possiamo solo sperare in un futuro in cui le classifiche siano dominate dai jungle box o ready made, ma ci dobbiamo credere!! io lo faccio, ma purtroppo vedo sempre + gente che suona "x divertirsi"! nn che sia sbagliato, ma se vogliamo uscire da questo momento di stallo, dobbiamo porci un'obiettivo...!! ho imparato una cosa a mie spese nella vita: se nn ti poni una meta nn arrivi da nessuna parte, nn bisogna lasciare che la nostra vita venga pilotata dal caso...! ricordate sempre quella che è la parola d'ordine in questo mondo di truzzi hip-hoppettari: WE ROCK :beer:
"DREAM IN THE BIG DREAM
DREAM BUT YOU HAVE TO WAIT"
M. PORTNOY - STRANGER IN YOUR SOUL

Offline MultiformeIngegno

  • Amministratore
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 2707
  • Id quo maius cogitari nequit
    • MultiformeIngegno
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #12 on: 30 July 2008, 18:13:34 »
Non sono d'accordo.
Così sembra quasi un lavoro! Bisogna divertirsi, non porsi alcuna meta e vivere alla giornata, senza preoccupazioni e altri limiti.

Non bisogna volere troppo.. anzi!! ;)
RockCiclopedia (wiki - forum - extra)
Tutta la storia del rock, scritta da voi ...

...iscriviti al feed di RockCiclopedia dedicato alle ultime news del mondo della musica!

Offline Devilslord

  • Gran Maestro di Forca
  • Moderatore Globale
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 1197
  • Hegh bat'lhqu Hoch nej maH
    • La mia pagina su RockCiclopedia
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #13 on: 30 July 2008, 18:22:25 »
[...] L'altra volta - ad esempio - sonata doveva suonare con una tastiera giocattolo di mia sorella (poi nemmeno funzionava.. a proposito Fabio, l'ho aggiustata!! :P)! [...]

EVVAIIIII!!!!!!! Solo in queste condizioni balorde si possono eseguire con maestria le scale infernali e il rock distorto bestiale!!!! :lol:

E poi il vero rock è una cosa sporca, dura, puzzolente, sempre "on the road", bisogna avere gli strumenti mezzi scassati!!!! Altrimenti chi siamo, le Bangles??? :grin:

Offline il corvo

  • Moderatore Globale
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 1483
    • Perfect breed
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #14 on: 30 July 2008, 19:28:30 »
io sono d'accordo con il porsi un obbiettivo e molto alto. Ni ci eravamo posti di avere le recensioni del nostro disco sulle maggiori riviste metal! E CI SIAMO RIUSCITI!   sta in edicola il giornale con la recensione ottima del nostro disco,e il voto è pure 8/10,rispeto agl ialtri che hanno tutt dai 5/6/7....   Quindi noi ci siamo posti un obbiettivo serio e ci siamo arrivati. Il prossimo lo preannuncio è partecipare ai provini per le band emergenti al gods of metal e al total mtalò festival. Non importa se non veniamo presi,noi intanto ci andiamo,poi dato che siamo fortunati....si vadre! Cmq sia gli obbiettivi sono fondamentali a mio avviso.  Cioe ok,il gruppo per divertirsi è ottimo.ma pensate quanto ci divertiamo noi a partecipare alle serate death doove ci stanno i metallari di mezzo sud e pensate quanto ci potremmo divertire se "nell'eventualità" passiamo i provini per il gods!   Capite ci si può divertire,ma anche uscendo dalle cantine,facendo le cose bene e no solo a cazzeggiare...(cazeggiare=arte sacrosanta per i metallari,sopratutto per i chitarristi che non sanno che cavolo fare e iniziano ad improvvisare blues che durano dai 20 ai 40 minuti :lol:)
......FADE TO BLACK!!!
No one but me can save myself, but it's too late
Now I can't think, think why I should even try

Offline Skylab

  • Moderatore Globale
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 2279
  • We still love you
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #15 on: 30 July 2008, 19:31:18 »
@ bonzo... non sono affatto d'accordo... @ lorenzone grazie del complimento...
sempre @ bonzo... noi dobbiamo si sperare nelle classifiche dominate dai readymade o dai jungle box, ma non è che questa speranza si deve tramutare in VERO lavoro ORA. questo non è affatto giusto anche perchè c'è già la scuola a occuparaci noiosamente il tempo... se la musica deve diventare un lavoro nel senso di qualcosa che fai se ti va ma anche se non ti va allora non vale la pena di suonare perlomeno a 15 anni. questo forum è popolato da genbte che non ha ambizioni nè obiettivi, o meglio ce l'ha (come anch'io ce l'ho) ma hanno come scopo principale il divertirsi suonando "a cazzeggio"... se il mio gruppo diventasse una lezione, non sarebbe più un gruppo ma una classe! (ma non succederà perchè all'interno del mio gruppo (e forse anche di tanti altri) sono sicuro che nessuno di noi potrebbe fare da maestro all'altro! certo, i consigli ci stanno, i tab ce li passiamo ma il limite tra lezione e ora di svago non è neanke lontanamente vicino (NOI SIAMO NELLA SECONDA META' SIA CHIARO  :grin:).
Poi tu devi sia sperare nelle nostre scalate alle classifiche... ma non puoi rispondere a questo topic parlando di impegno a livello di gruppo! non so se l'hai capito ma si parla di tutt'altro... per fare un concerto non ci vuole solo il gruppo: CI VUOLE LA GENTE!  e se non ci sarà un cambiamento GENERALE nessuno ascolterà la nostra come la vostra musica, sempre che non ci adeguiamo... ma dato che questo non lo vogliamo fare, dobbiamo solo sperare che cambi la società e non chiuderci in sala prove 3 o 4 giorni fissi alla settimana per raggiungere dei "fantomatici" obiettivi... mi associo a lorenzone... non devi volere troppo... o meno non devi volere tutto e subito (@ lorenzone e hulk3333  ;)) perchè a quest'età è al 99% certo che non lo avrai... anche perchè non è che da un giorno all'altro diventi una star... c'è un percorso molto arduo da fare... e se arriverai alla fine buona fortuna! ma se non ci arriverai, cosa dirai? che è stato tutto tempo buttato? no! è stata un'esperienza grandiosa, comunque vada hai conosciuto i tuoi amici "su un lato diverso", ma non li hai trasformati magicamente in noiosi colleghi! scusate se il mio post è stato lungo e confusionato, ma sono secoli che io lotto (pacificamente, il + delle volte) con bonzo per questa sua concezione della musica e del suonare(che a me non piace ma che a altri può piacere tantissimo!).
ps i queen, i led zeppelin, gli acdc e tantissimi (quasi tutti) gruppi sono diventati famosi dopo anni e anni di cazzeggio!
"Those days are all gone now but one things still true: When I look and I find I still love you"

"In Loving Memory Of Our Child, So Innocent, Eyes Open Wide"

"Step after step we try controllying our fate, when we finally start living it has become too late"

Offline Skylab

  • Moderatore Globale
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 2279
  • We still love you
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #16 on: 30 July 2008, 19:37:13 »
Capite ci si può divertire,ma anche uscendo dalle cantine,facendo le cose bene e no solo a cazzeggiare...(cazeggiare=arte sacrosanta per i metallari,sopratutto per i chitarristi che non sanno che cavolo fare e iniziano ad improvvisare blues che durano dai 20 ai 40 minuti :lol:)

certo che bisogna porsi degli obiettivi, ma 1 non devono essere esagerati e 2 anche se non ci riuscite pazienza... anche per me il cazzeggio è fondamentale come l'amicizia ma quando ci si pongono degli obiettivi vanno presi seriamente! il fatto è ke io nella mia concezione di gruppo non metto gli obiettivi al primo posto... sono al terzo, dopo l'amicizia e il divertirsi!
"Those days are all gone now but one things still true: When I look and I find I still love you"

"In Loving Memory Of Our Child, So Innocent, Eyes Open Wide"

"Step after step we try controllying our fate, when we finally start living it has become too late"

Offline Rockdav

  • Frontman
  • *****
  • Posts: 718
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #17 on: 30 July 2008, 20:27:33 »
grande sky giustissimo :thumbsup:
"La tecnica non conta, io mi occupo di emozioni" Jimmy Page

Offline Skylab

  • Moderatore Globale
  • Leggenda del Rock
  • *****
  • Posts: 2279
  • We still love you
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #18 on: 30 July 2008, 20:33:02 »
grande sky giustissimo :thumbsup:
thanks  :grin:
"Those days are all gone now but one things still true: When I look and I find I still love you"

"In Loving Memory Of Our Child, So Innocent, Eyes Open Wide"

"Step after step we try controllying our fate, when we finally start living it has become too late"

Offline Rockdav

  • Frontman
  • *****
  • Posts: 718
Re: L'era di mezzo del rock
« Reply #19 on: 30 July 2008, 20:36:44 »
io sono d'accordo con il porsi un obbiettivo e molto alto. Ni ci eravamo posti di avere le recensioni del nostro disco sulle maggiori riviste metal! E CI SIAMO RIUSCITI!   sta in edicola il giornale con la recensione ottima del nostro disco,e il voto è pure 8/10,rispeto agl ialtri che hanno tutt dai 5/6/7....   Quindi noi ci siamo posti un obbiettivo serio e ci siamo arrivati. Il prossimo lo preannuncio è partecipare ai provini per le band emergenti al gods of metal e al total mtalò festival. Non importa se non veniamo presi,noi intanto ci andiamo,poi dato che siamo fortunati....si vadre! Cmq sia gli obbiettivi sono fondamentali a mio avviso.  Cioe ok,il gruppo per divertirsi è ottimo.ma pensate quanto ci divertiamo noi a partecipare alle serate death doove ci stanno i metallari di mezzo sud e pensate quanto ci potremmo divertire se "nell'eventualità" passiamo i provini per il gods!   Capite ci si può divertire,ma anche uscendo dalle cantine,facendo le cose bene e no solo a cazzeggiare...(cazeggiare=arte sacrosanta per i metallari,sopratutto per i chitarristi che non sanno che cavolo fare e iniziano ad improvvisare blues che durano dai 20 ai 40 minuti :lol:)
io amo le improvissazioni blues :poo: :poo: vbb apparte questo volevo dire che porsi degli obbietivi si certo però come hanno detto lollo e sky vengono dopo il divertimento e la passione del suonare, io per esempio nn vedo l'ora che andiamo in sala o dovunque sia per suonare, l'amo quella sensazione quando si suona insieme e sopratutto con i tui amici. nn si deve fare solo per degli obbiettivi... credo che tutti vorebbero essere il nuovo hendrix(esempio) a chi è che nn piacerebbe?? però credo che quando inizi a suonare solo perche è un'obiettivo è meglio che smetti :poo:
"La tecnica non conta, io mi occupo di emozioni" Jimmy Page