Kenji Yamamoto

Da RockCiclopedia, tutta la storia del rock... scritta da voi!
Versione del 3 ott 2010 alle 22:15 di Stratovarius (discussione | contributi) (Creata pagina con ' Kenji Yamamoto (1 luglio 1958) è un famoso compositore giapponese. Appartenente alla società ''Office Two-One (OTO)'', si è reso noto in tutto il mondo noto per aver compos...')
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Vai alla navigazioneVai alla ricerca


Kenji Yamamoto (1 luglio 1958) è un famoso compositore giapponese. Appartenente alla società Office Two-One (OTO), si è reso noto in tutto il mondo noto per aver composto musica per molti titoli di famosi videogiochi. Ultimamente si è dedicato anche ad anime, componendo la colonna sonora di Dragon Ball Kai.

Stile e carriera

Yamamoto utilizza principalmente batteria soft in stile New Age o rock, pianoforte in alcuni casi, raramente canto espresso, e soprattutto la chitarra elettrica supportata da sintetizzatori, essendo considerato assieme ai suoi due chitarristi: Shinsuke Yamamoto e Nozomi Furukawa che fanno parte della Tokyo Session che si occupa delle soundtrack per i videogiochi di Dragon Ball, un artista di rock sperimentale con contaminazioni jazz, progressive e power metal. Inoltre egli collabora costantemente con Steve Lukather e Mike Porcaro per gli album che sono colonne sonore dei videogiochi di Dragon Ball.


Inizialmente componeva musica anche per pubblicità, per altri tipi di cartoni era autore di musica molto più basilare che rispettasse semplicemente gli standard della musica giapponese, ma verso il 2002, forse conoscendo il chitarrista Marty Friedman che vive in Giappone ha cominciato e continua tutt'ora a fare uso del suo particolare stile, specialmente nei videogiochi di Dragon Ball, popolarissimi ed acquistabili ovunque, essi hanno sempre le sue colonne sonore, che però hanno deluso i fans nel videogioco Dragon Ball Z Budokai Tenkaichi 2, ma col disco successivo è riuscito a proporre uno dei migliori album del rock, tanto che molti giocatori dei videogiochi sono soliti a giocare nei livelli che permettono di sbloccare le musiche del videogioco.Attualmente, stando ai trailer mandati su youtube riguardanti Dragon Ball Raging Blast 2, il compositore si è avvicinato a sonorità più orientate con la chitarra elettrica, essendo autore di molti assoli, tralasciando con goia per i fans le parti più pop del disco precedente.

Omonimia

Ultimamente per molti fan di colonne sonore c'è stata una grande confusione, poiché ci sono due omonimi dal nome Kenji Yamamoto in Giappone. Uno di loro si occupa di videogiochi di Dragon Ball, l'altro, invece nato nel 1964 si occupa di colonne sonore di videogiochi per la Nintendo visualizzabile alla seguente pagina "Kenji Yamamoto (1964)".[1]

Stile

Kenji Yamamoto si è reso famoso anche perché ha uno stile molto particolare, avendo contaminazioni dal jazz, dal rock sperimentale e dal chitarrista Marty Friedman, anch'egli appassionato di musica giapponese oltre che di neoclassical metal, infatti il suo genere sembra combinare il rock sperimentale degli anni'80 con una versione rock meno dura e molto tecnica del power metal,infatti alcuni dei suoi brani: Move Forward Fearlessly e Challengers sono ispirati rispettivamente a due brani di un gruppo icona del power metal Stratovarius: Glory of the World e Hunting High and Low ed altre invece sono ispirate ai Toto, artisti con i quali ha collaborato ed i Journey.[2]

Discografia

Qui di seguito è elencata la discografia dove Kenji Yamamoto ha lavorato come compositore, o in alcuni casi solo come arrangiatore.

1988

1991

1993

1994

1995

1996

1997

1998

1999

2000

2001

2002

2005

2006

2007

2008

2009

2010

Collegamenti esterni

Note