Led Zeppelin (album)

Da RockCiclopedia, tutta la storia del rock... scritta da voi!
Versione del 20 lug 2008 alle 19:26 di Lorenzone92 (discussione | contributi) (Nuova pagina: Poco prima della partenza per il tour americano, dove debuttarono a Denver il 26 Dicembre 1968, il gruppo aveva trovato il tempo per registrare il suo album di esordio, l'omonimo "Led ...)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Vai alla navigazioneVai alla ricerca

Poco prima della partenza per il tour americano, dove debuttarono a Denver il 26 Dicembre 1968, il gruppo aveva trovato il tempo per registrare il suo album di esordio, l'omonimo "Led Zeppelin", che verrà pubblicato un anno dopo.

Lo schianto dello Zeppelin Hindenburg, raffigurato sulla copertina del disco.

Disco

Il primo disco della band inglese è un riassunto di tutta la storia blues vissuta fino a quel periodo. Scalerà presto le classifiche americane e spianerà la strada per l'incredibile successo dei Led Zeppelin.

Brani

Gli storici "Good Times Bad Times" e "Communication Breakdown", sui quali la voce stridula e rauca di Plant gioca. La straziante "Babe I’m Gonna Leave You", che alterna momenti arpeggiati, calmi, a colpi più potenti e duri e la incredibile "Dazed and Confused", dove il blues incontra la psichedelia. Il brano, divenuto famoso soprattutto per l'esecuzione con l’arco del violino nella parte centrale, sembra sia in realtà una rielaborazione del tema di un cantante folk poco noto, chiamato Jake Holmes e scoperto per caso dallo stesso Page in un locale di New York. Alla fine dell'album "You’re Time Has Gonna Come", tipica ballad, lo strumentale "Black Mountain Side" e la lunga "How Many More Times".