The Rolling Stones

Da RockCiclopedia, tutta la storia del rock... scritta da voi!
Vai alla navigazioneVai alla ricerca
Rolling Stones
Rolling Stones Nizza 08-08-2006.jpg
Il gruppo in un concerto a Nizza (2006)
Nazionalità Regno Unito
File:800px-Flag of the United Kingdom.svg
Genere Rock and Roll
Blues Rock
Periodo attività 1962 - in attività
Discografia 58
Studio 33
Live 8
Raccolte 17
Sito web rollingstones.com

Si può dire che i Rolling Stones siano uno dei gruppi fondatori del Rock, o almeno tra le prime band che sperimentarono un nuovo tipo di Rock 'n' Roll, più duro e potente, con ritmi impudici e ricchi di allusioni al sesso e a droghe pesanti.

Biografia

Origini

Il primo nucleo della band si costituisce a Londra agli inizi degli anni 60, quando il cantante Mick Jagger (1943, Dartford, Gran Bretagna) e il chitarrista Keith Richards (1943, Dartford, Gran Bretagna), compagni di scuola fin dalle elementari, formano con Dick Taylor, Bob Beckwith e Allen Etherington i "Little Boy Blue And The Blue Boys". Al gruppo si aggiunge subito Brian Jones (Lewis Brian Hopkins-Jones, 1942, Cheltenham, Gran Bretagna). Jagger e Richards sostituiscono gli altri tre con il chitarrista Geoff Bradford, il pianista Ian Stewart e i batteristi Tony Chapman e Mick Avory.

Nei primi anni si impone come leader della band il polistrumentista Brian Jones, talentuoso giovane capace di suonare moltissimi strumenti, dall'organo al sassofono.

Il 12 luglio 1962 la formazione si esibisce al Marquee di Londra. Nel frattempo, si uniscono al nucleo originario Bill Wyman (William Perks, 1936, Londra), ex-bassista dei Cliftons, e Charlie Watts (1941, Islington, Gran Bretagna), batterista della "Blues Incorporated" di Alexis Korner. Ribattezzatisi "The Rolling Stones" (da una celebre canzone di Muddy Waters), vengono scoperti dal manager Andrew Loog Oldham, che procura loro un contratto con la Decca ed estromette dalla formazione Stewart, che diventerà road manager del gruppo e membro aggiunto.

Il loro sound attinge alle sorgenti Blues del Rock 'n' roll, proprio come l'immagine che la band mostra all'esterno. La carriera è avviata, prolifici ormai non solo di 45 giri, ma anche di album, gli Stones pubblicano nel 1967 l'accoppiata "Between The Buttons"-"Their Satanic Majesties Request", due lavori molto influenzati dalla febbre psichedelica inoculata in Gran Bretagna dai Pink Floyd.

Keith Richards ad Hannover (2006)

Nel 1969 Brian Jones venne estromesso per divergenze con la band e pochi mesi dopo, precisamente il 3 luglio 1969, venne trovato morto annegato nella sua piscina durante una festa, le circostanze sono ancora non completamente chiarite.

Appena due giorni dopo la morte del chitarrista, i Rolling Stones tennero un concerto gratuito, già programmato, al Hyde Park di Londra di fronte a un pubblico di circa 250.000 persone. Gli Stones ricevettero molte critiche, accusati di insensibilità nei confronti del loro vecchio compagno. In risposta l'esibizione - inizialmente programmata come presentazione per il nuovo chitarrista, Mick Taylor - fu dedicata interamente a Jones e Mick Jagger iniziò l'esibizione leggendo una poesia di Percy Shelley alla sua memoria.

L'arrivo di Mick Taylor contribuisce notevolmente a quella che, secondo molti, è la formazione migliore dei Rolling Stones. La sua grande timidezza gli impedisce di entrare in sintonia completa con i compagni e, dopo il rifiuto di Bill alla sua proposta di abbandonare i Glimmer Twins (soprannome con cui venivano chiamati Mick e Keith Richards) e di mettersi in proprio assieme a Charlie, sprofonda in una grande depressione. Nel 1974 si decide ad abbandonare i Rolling Stones, di nuovo orfani di un secondo chitarrista. A sostiture Mick accorre nel 1975 Ronnie Wood, meno talentuoso del suo predecessore ma più in linea con il gruppo. Il gruppo accoglie bene il nuovo arrivato che riesce a ricreare assieme a Keith Richards l'antico feeling che solo con Brian era esistito.

Gli anni settanta vedono il gruppo impegnato in nuovi concerti e album ("Black And Blue", "Love You Live" e "Some Girls"). Il disco "Emotional Rescue" apre gli anni ottanta e precede "Tattoo You" con la celebre "Start Me Up". Il gruppo attraversa un periodo di profonda crisi, sia creativa sia personale e nel 1986, reduci dalla pubblicazione di "Dirty Work" (letteramente "Lavoro Sporco", non accompagnato da alcun tour), parlano silenziosamente di separazione a causa di ormai insopportabili dissapori tra Jagger e Richards.

Le carriere si dividono, Jagger solista (che arruola Jeff Beck alla chitarra nella sua tournéè) e Richards con i suoi "Expensive Winos".


Discografia

Album

  • 1964 - The Rolling Stones
  • 1964 - England's Newest Hit Makers
  • 1964 - 12 x 5
  • 1964 - Five By Five
  • 1965 - Got Live If You Want It!
  • 1965 - The Rolling Stones No.2
  • 1965 - The Rolling Stones, Now!
  • 1965 - Out of Our Heads
  • 1965 - December's Children
  • 1966 - Aftermath (UK-US)
  • 1967 - Between the Buttons
  • 1967 - Flowers
  • 1967 - Their Satanic Majesties Request
  • 1968 - Beggars Banquet
  • 1969 - Let It Bleed
  • 1971 - Sticky Fingers
  • 1972 - Exile on Main Street
  • 1972 - Jamming with Edward
  • 1973 - Goat's Head Soup
  • 1974 - It's Only Rock'n Roll
  • 1976 - Black and Blue
  • 1978 - Some Girls
  • 1979 - Time Waits For No One
  • 1980 - Emotional Rescue
  • 1981 - Tattoo You
  • 1983 - Undercover
  • 1986 - Dirty Work
  • 1989 - Steel Wheels
  • 1994 - Voodoo Lounge
  • 1997 - Bridges to Babylon
  • 2004 - Singles 1963-1965
  • 2004 - Singles 1965-1967
  • 2005 - Singles 1968-1971
  • 2005 - A Bigger Bang

Live

  • 1966 - Got Live If You Want It!
  • 1970 - Get Yer Ya-Ya's Out!
  • 1977 - Love You Live
  • 1982 - Still Life
  • 1991 - Flashpoint
  • 1995 - Stripped
  • 1996 - Rock'n'Roll Circus
  • 1998 - No Security
  • 2004 - Live Licks
  • 2005 - Rarities

Raccolte

  • 1966 - Big Hits (High Tide and Green Grass)
  • 1969 - Through the Past, Darkly (Big Hits Vol.2)
  • 1971 - Stone Age (album non "riconosciuto" dagli Stones)
  • 1971 - Gimme Shelter
  • 1971 - Milestones
  • 1972 - Hot Rocks 1964-1971 (doppio)
  • 1972 - Rock 'n Rolling Stones
  • 1972 - More Hot Rocks (Big Hits & Fazed Cookies)
  • 1973 - No Stone Unturned (contiene facciate "B" di famosi 45 giri)
  • 1975 - Made in the Shade
  • 1975 - Rolled Gold (doppio)
  • 1975 - Metamorphosis
  • 1979 - Get More Satisfaction
  • 1981 - Sucking in the Seventies
  • 1984 - Rewind
  • 1989 - Singles Collection: The London Years
  • 1993 - Jump Back)
  • 2002 - Forty Licks (doppio CD con 4 inediti)