Yessongs

Da RockCiclopedia, tutta la storia del rock... scritta da voi!
Vai alla navigazioneVai alla ricerca
Yessongs
Copertina dell'album Yessongs, degli Yes.
Artista Yes
Tipo album Live
Genere Progressive Rock
Pubblicazione 4 Maggio 1973
Tracce 8
Durata 2 h : 9 min : 55 sec
Etichetta Atlantic Records
Produttore Yes e Eddie Offord
Album precedente {{{album precedente}}}
Album successivo {{{album successivo}}}

Yessongs è stato il primo album ufficiale, interamente dal vivo, triplo - ovvero con tre dischi di vinile dentro - ad arrivare primo in classifica. Prima di Yessongs già Close to the Edge, immediatamente precedente, era stato campione di vendite. Così nel ’72, insieme a tutta la troupe, gli Yes partono per una grandiosa tournée attraverso l’Europa, gli Stati Uniti e il Giappone. All’epoca vengono accompagnati da circa quaranta tecnici, con i rispettivi manager. Tecnici che si occupano delle luci, della strumentazione, del palco e della scenografia sotto la direzione artistica di Roger Dean, che per cinque anni ha disegnato le stupende copertine degli album.

Un progetto del genere era sostenuto dall’Atlantic Records di cui in quel periodo gli Yes, insieme ai Led Zeppelin, erano il gruppo di punta. Il risultato dell'esperimento uscì nel '73, passando alla storia come uno dei cardini fondamentali del rock progressive, come lo possono essere Trilogy degli Emerson o Valentyne Suite dei Colosseum. Ma anche così è dir poco. Gli Yes avevano un feeling ed un'omogeneità straordinaria sul palco. Così risuonando i loro dischi precedenti, questa volta dal vivo, li caricano di un'energia nuova e di un significato diverso. Tutto il concetto musicale di Yessongs rimane puro e autentico e, nonostante racchiuda in sé i brani di quattro dischi diversi e quindi due anni di lavoro, ascoltando il disco si nota una sorta di filo conduttore tra un lato e l’altro, quasi come si trattasse di un concept-album. Ad ogni modo non sarebbe la prima volta che un disco dal vivo ripropone con maggiore efficacia la musica del disco in studio. E bisogna ricordare che si tratta comunque di interpreti straordinari, provenienti da una preparazione classica - in modo particolare Rick Wakeman - passando poi per il rock 'n' roll fino al progressive, seguendo l’ondata della fine degli anni sessanta, e imbottendosi le orecchie senz’altro della musica nera americana, quindi blues e jazz.

Questo avevano in più gli Yes rispetto agli altri: vantavano una cultura musicale e un talento unici, arrivando così ad elaborare una raffinata sintesi di generi e stili diversi. Raggiungeranno l'apice con lo spirituale Tales from Topographic Ocean, 1974, concepito - come racconta Jon Anderson - proprio mentre erano in tournée tra il ’72 e il ’73. In quest’album gli orizzonti si allargano in modo spaventoso, ma è sicuramente legato a Yessongs, quasi ne fosse il seguito.

Brani

Tracklist

Disc one

  1. "Opening (excerpt from 'Firebird Suite')" (Igor Stravinsky) – 3:47
  2. "Siberian Khatru" (Jon Anderson, Steve Howe, Rick Wakeman) – 9:03
  3. "Heart of the Sunrise" (Anderson, Bill Bruford, Chris Squire) – 11:33
  4. "Perpetual Change" (Anderson, Squire) – 14:11
  5. "And You and I" (Anderson, Bruford, Howe, Squire) – 9:33
    1. "Cord of Life"
    2. "Eclipse" (Anderson, Bruford, Squire)
    3. "The Preacher the Teacher"
    4. "Apocalypse"
  6. "Mood for a Day" (Howe) – 2:53
  7. "Excerpts from 'The Six Wives of Henry VIII'" (Wakeman) – 6:37
  8. Roundabout" (Anderson, Howe) – 8:33

Disc two

  1. "I've Seen All Good People" (Anderson, Squire) – 7:09
    1. "Your Move" (Anderson)
    2. "All Good People" (Squire)
  2. "Long Distance Runaround/The Fish (Schindleria Praematurus)" (Anderson, Squire) – 13:37
    1. "Long Distance Runaround" (Anderson)
    2. "The Fish (Schindleria Praematurus)" (Squire)
  3. "Close to the Edge" (Anderson, Howe) – 18:13
    1. "The Solid Time of Change"
    2. "Total Mass Retain"
    3. "I Get Up I Get Down" (Anderson, Squire)
    4. "Seasons of Man"
  4. "Yours Is No Disgrace" (Anderson, Bruford, Howe, Tony Kaye, Squire) – 14:23
  5. "Starship Trooper" (Anderson, Squire, Howe) – 10:08
    1. "Life Seeker" (Anderson)
    2. "Disillusion" (Squire)
    3. "Würm" (Howe)